Archivio

Archivio per ottobre, 2010

La giornata perfetta

31 ottobre, 2010

Una giornata così non avrei potuto neanche scriverla nel più bel libro con il più bel lieto fine….
Questa storia inizia più di tre mesi fa quando nella Podistica fa il suo ingresso un tal Sig. Sebastiano Borgogni annunciato dal presidente Claudio Viti quale nostro futuro coach. L’impressione fu subito quella di una persona estremamente competente, disponibile e pure simpatica, qualità che non guasta mai.
La Maratonina di Arezzo gli fu indicata dal sottoscritto (e non solo) come futuro appuntamento per il quale prepararsi.


Ok, si parte, ma prima vanno fissati gli obiettivi indicati manco a dirlo dal nuovo mister: il mio è 1h e 24’. Lo guardo, sgrano gli occhi e sorrido…….lo metto al corrente che è relativamente poco che corro, e che anche se nelle gare brevi riesco a fare dei discreti tempi, la tenuta sul lungo non c’e’ ancora e che comunque pochi mesi prima, in una gara di 25 km, avevo chiuso la mezza in 1h e36’…………dovevo fare 12 minuti meno?? “Non ti preoccupare te li vali” mi disse…….va bene, tanto sognare e gratis vero?
Iniziano così tre mesi bellissimi fatti di allenamenti con i miei amici della Podistica che avevano tutti lo stesso obiettivo: rompere il culo a se stessi! Si forma in questo periodo un gruppo straordinario dove non c’era competizione all’interno e un successo dell’uno o dell’altro veniva vissuto con sentimenti sinceri.


Iniziano anche le prime gare di approccio alla Maratonina, i primi successi ma anche le prime batoste che mi confermavano sempre la stessa cosa: non ce la posso fare!! “Non ti preoccupare te li vali” continuava a dirmi….. Poi però, piano piano le gambe cominciano a girare sempre meglio e il passo gara lo tengo sempre più con meno fatica. Vuoi vedere che forse forse……
Il giorno prima della gara il sangue già mi ribolle, ma ero pronto! Un eventuale “disfatta” ormai non fa più paura e capisco che io avevo già vinto! Niente avrebbe potuto rovinarmi la festa! Ci ritroviamo alle 8:30 al quartiere di Santo Spirito messo a disposizione come quartier generale dall’amico Lorenzo (se serviva una conferma al legame del nostro gruppo eccola). Sono devastato da mille emozioni. L’adrenalina è alta, pure troppo. Poi inizia il riscaldamento. Poi uno sparo. La gara è iniziata. Sto bene, i km passano e ora sono convinto: ce la posso fare! Taglio i 21,095 con un real time di 1h24’27” ma quello è un dettaglio.
Già, perché sono gli ultimi tre km il momento che ha reso una bella giornata in una giornata perfetta.
In questi km Sebastiano e l’amico Stefano Pasqui mi hanno portato fino al traguardo incitandomi continuamente, sentivo il loro appoggio, lo sentivo davvero.

Poi il rettilineo finale, mi viene un groppo alla gola e gli occhi diventano lucidi.

Sto piangendo.
Il racconto lo sto scrivendo per loro e il mio “successo” glielo dedico, ma il ringraziamento più grande va (non me ne voglia Stefano) a Sebastiano, l’unico che ci ha sempre creduto!
Grazie, martedì si rinizia!

Roberto Farinelli

 

Podistica Arezzo

Risultati mezza maratona di Arezzo

31 ottobre, 2010

Una giornata radiosa, a dispetto del meteo, per la nostra squadra nella gara di oggi. Tanti sorrisi e complimenti dopo la corsa per molti dei partecipanti, nella base messa a disposizione dal Quartiere di Porta Santo Spirito, all' interno del circolo ricreativo.

Per questo ringraziamo per la disponibilità tutto lo staff ed in particolare Lorenzo Alberti.

A breve le foto personalizzate ed i commenti.

E' disponibile la classifica on-line ed il diploma personalizzato  al sito TDS.

Senza categoria , , , ,

I “famosi” di New York…..

30 ottobre, 2010

Gli italiani che parteciperanno il prossimo 7 Novembre alla maratona di New York sono 3972, addirittura più degli inglesi che saranno "solo", si fa per dire, 3841.

Ecco chi sono i personaggi “famosi” che correranno la fatidica 42.195 m più famosa e blasonata al mondo: Lapo Elkann (alla sua prima 42 km) Davide Cassani (ex clclista ed attuale telecronista RAI), l’ex nuotatore Stefano Battistelli, il d-j Linus, il pilota Alessandro Zanardi (nella categorIa hand-bike) e l’a.d. di Medusa Film Giampaolo Letta, Laura Fogli e Genny Di Napoli.

Anche due grandi maratoneti azzurri del passato vincitori a New York hanno deciso di "riprovarci" ancora una volta, ma senza pretese di vittoria…solo per partecipare: Orlando Pizzolato, vincitore nel 1984 e nel 1985, e Franca Fiacconi, prima nel 1998.

A tutti loro, a tutti gli italiani ed in particolare a tutti gli aretini che saranno a New York un grande…..in bocca al Lupo!!!!

News , , , , ,

Tartufo Trail 2010

29 ottobre, 2010

Altra impresa di Giuseppe Fiorucci, che ha partecipato ad una gara particolarmente dura, nell'Appennino parmense, centrando il gradino più alto del podio, superando gli specialisti di casa ed il vincitore

dello scorso, favorito dai pronostici.

Per dare la misura del tipo di gara, condizionata pesantemente dalle condizioni meteo, sul percorso lungo, quello dei 50 km, sono giunti al traguardo solo in 22!

La classifica.

Leggi tutto

Resoconto eventi , , , ,

Consigli per affrontare la maratonina

28 ottobre, 2010

Il coach Sebastiano Borgogni ha scritto una breve guida per la tattica di gara in vista della corsa di domenica.

 

La mezza, è secondo me la distanza per eccellenza che misura il valore di un podista.

Il modo in cui si affronta cambia a seconda delle caratteristiche e il grado di preparazione di ciascuno. Ai soggetti con una preparazione accurata sulla distanza, ma che non hanno alla base un robusto lavoro sulle ripetute, consiglio una partenza cauta con un leggero incremento di andatura con lo scorrere dei km e, se negli ultimi km si trovassero in eccellenti condizioni di freschezza, una robusta progressione negli ultimi tre. Dando per scontati i consigli di non cambiare mai ritmo bruscamente (si paga tantissimo), di correre sempre sul proprio ritmo gara e di non attaccarsi mai (tranne gli ultimi 3km) a chi, in fase di rimonta, vi passa ad un ritmo decisamente superiore.

 

Esaminerò adesso la tattica di gara degli atleti di cui ho seguito la preparazione negli ultimi due mesi, generalmente (se viene seguito il ritmo gara stabilito) fino al 10/12 km la fatica non viene quasi avvertita, l’unica difficoltà consiste dal districarsi dalla fase caotica della partenza fino a che non si trova un proprio spazio e il proprio ritmo all’interno del gruppone, una partenza leggermente più veloce 5"/10" a km sul ritmo, non è un problema, basta che sia circoscritta ai primi 2 km. Generalmente è attorno al 15 km che la fatica inizia ad essere pesante e s’impone a volte una piccola flessione di ritmo. Questi sono i km chiave della gara: a volte in chi è scarsamente preparato o ha semplicemente sballato ritmo vi sono dei crolli che appesantiscono di due tre o più minuti il crono di riferimento.
Importante è, prima che la fatica divenga insostenibile  alzare  di qualche secondo a km (5/10”) il ritmo per uno o più km (10” x 3 km appesantiscono la prestazione finale

di soli 30” e se anche fossero 20” il crono risulterebbe appesantito di appena 1’) generalmente questo accorgimento basta per evitare di inchiodare le gambe.
Tutto questo fino al 18° km: è qui che dovrete essere in grado di sfruttare il  lavoro svolto sulle ripetute, stringendo i denti per mantenere o aumentare il ritmo, in questa fase è quasi impossibile essere colti da una crisi pesante con il traguardo che si avvicina ci si sente mano mano più leggeri  e a volte recuperando posizioni l’adrenalina cresce e non si sente neppure più il peso della fatica.
Chi dovesse avvertire ancora prima di metà gara una fatica insostenibile vuol dire o che ha sbagliato ritmo o che non è ”una buona giornata”: in questo caso, se non vuole seguire una abitudine che abbiamo in comune io e Pietro  Verini (ovvero il RITIRO), l’unica medicina è fare uno o meglio due km veramente lenti 20” o più sul ritmo gara per poi cercare piano piano di riavvicinarsi al ritmo gara o quantomeno di avvicinarsi al traguardo mantenendo quel ritmo.
In buona sostanza il sunto di quello che ho cercato di dire in queste righe è che, anche se non è la MARATONA, la mezza merita rispetto e attenta preparazione: non è pensabile di sconfiggere il tempo e la distanza (tranne gli ultimi tre km) con un atteggiamento stoico, appena ci rendiamo conto d’essere  in affanno l’IMPERATIVO SARA’ RALLENTARE, prima verrà fatto minore sarà il rallentamento e il danno sulla prestazione finale.
Concludendo: IN BOCCA AL LUPO A TUTTI PER DOMENICA!!!
 

 

Podistica Arezzo , , , ,

Paolo Livi

27 ottobre, 2010

Il nostro gruppo è composto di molte persone, ognuna delle quali porta il proprio contributo di passione, simpatia e personalità.  Doti umane che non difettano a Paolo Livi,  che alle soglie dei 50 si è riaffacciato all'attività agonistica  (dopo che da giovane si è  dedicato in maniera saltuaria alle distanze brevi), con risultati via via sempre migliori, a dimostrazione che le doti atletiche mostrate in gioventù erano tutt'altro che appannate.

La sua corsa elegante e poco dispendiosa unita ad una  proverbiale prudenza  nelle prime fasi di gara gli permette sempre finali in crescendo. Essendo un passista preferisce le gare lunghe su strada, ma si difende bene anche in salita. Quest'anno ha partecipato a molte gare ed i buoni piazzamenti nella sua categoria sono sempre più frequenti. Probabilmente in questo periodo è al top della forma ed è molto probabile una sua  grande prestazione alla prossima mezza di Arezzo, dove gli auguriamo di migliorare il prorio miglior tempo sulla distanza. Fuori dalle corse il suo carattere sempre gentile e disponibile lo rende  un modello per i più giovani, e nell'organizzazione degli eventi podistici rappresenta sempre un elemento portante.

Podistica Arezzo

Che mestiere fanno i podisti?

26 ottobre, 2010

A parte correre, correre, correre, e parlare di corsa quando non corrono, che mestiere fanno i podisti

? Quanto tempo riescono a dedicare agli allenamenti, sottraendolo al lavoro ed alla famiglia

? Quanti uscite e di quale durata fate la settimana? Lasciate il vostro contributo con un commento a questo articolo,ne potrebbero nascere degli spunti di discussione interessanti.

Nel mio caso è facile: faccio sviluppo e consulenza sul software gestionale, e quando hotempo gestisco il sito di una squadra podistica, ormai che sono davanti alla tastiera…..

Podistica Arezzo

Programma per domenica prossima

24 ottobre, 2010

Domenica prossima per la maratonina di Arezzo, il ritrovo per i nostri atleti è previsto per le ore 8 e 45  ai Bastioni, presso il Quartiere di Porta Santo Spirito. Ringraziamo gli amici di Porta Santo Spirito, ed in primo luogo Lorenzo Alberti, che ha avuto questa ottima idea che ci consentirà di consegnare i pettorali in tutta tranquillità e di poter disporre di un posto riservato, caldo e accogliente, per lasciare le borse e cambiarci. Non saranno molte le squadre con 50 iscritti e sarà un bello spettacolo  vedere spiccare le nostre maglie Rosse e bianche in una manifestazione che si annuncia molto partecipata.

L'appuntamento potrebbe sembrare un pò troppo presto visto che la gara partirà alle 10, ma abbiamo intenzione prima della partenza di fare qualche foto ufficiale della nostra squadra quasi al gran completo, e una volta tanto ci proponiamo di non sottovalutare  la fase di riscaldamento . 

Stamattina in una ventina ci siamo trovati al campo scuola e abbiamo fatto una sorta di provaccia della Mezza. In realtà abbiamo fatto meno di 20 km, ma su un percorso con alcune salite che domenica fortunatamente non ci saranno.

Con il mister Sebastiamo abbiamo discusso se quello impiegato potrebbe essere il tempo indicativo per domenica prossima…….ma non è detto …la gara è la gara.

Non deve stupire questo gran parlare di  tempi, prestazioni e proiezioni. Una gara su una distanza canonica come può essere la Mezza maratona è da sempre una prova contro il tempo e contro se stessi, estremamente sfidante.     

Vedo un bell'entusiasmo in giro .

witko55 

Podistica Arezzo

Maratona di Venezia

24 ottobre, 2010

Un'altra bella prestazione dei nostri atleti alla maratona: Pietro Frasconi ha chiuso in 3h43'16" la 42 k nella città lagunare (video lungo il percorso). Una buona gara ed un calo nel finale, che ne ha condizionato un po' il tempo al traguardo.

Il compagno di spedizione Claudio Minocci (Vis Cortona Triathlon)  è andato meglio, siglando il proprio personal best, con 3h19'11", con un travolgente finale di gara.

La classifica on line.

Senza categoria , , ,

Campionato intersociale

23 ottobre, 2010

L'appuntamento con il campionato intersociale è anche quest'anno a Patrignone, domenica 21 novembre 2010, per l'annuale sf ida tra

i podisti delle squadre aretine.

Sperando nella clemenza nel meteo, ecco il percorso dell'anno scorso, se qualcuno vuole provare in anteprima la tattica di gara.

Percorso

Podistica Arezzo, Prossime Gare , , ,