Archivio

Archivio per dicembre, 2011

A Roma,la Parigi al via con le top runner

31 dicembre, 2011

Chiara Parigi ha chiuso la sua entusiasmante prima stagione agonistica partecipando alla 1^ edizione della  "We Run Rome". Grande soddisfazione per Chiara essere ammessa nella gabbia di partenza assieme alle  top runners con il  pettorale n° 20, accanto ad atlete che fino all'anno scorso poteva vedere solo in televisione. Le prime tre al traguardo di questa gara, che ha visto più di 6000 atleti alla partenza,di cui circa 500 donne sono state: Straneo, Innocenti e Console.

Un podio che rappresenta quanto di meglio esiste a livello nazionale.

Lusinghiero il 16° posto di Chiara che, pur perdendo 4 posizioni nel finale, ha vinto nettamente la sua categoria. Erano  presenti anche Pietro Frasconi e Gianni Ercolani all'esordio nelle gare,da cui attendiamo notizie ed impressioni su questa gara che deve essere stata magnifica e che potrebbe essere per molti di noi un obbiettivo interessante per il prossimo anno.

           

Resoconto eventi , , , , , , , ,

Fine anno 2011

31 dicembre, 2011

La curiosa coincidenza del fine settimana con S.Silvestro ed il Capodanno favorisce l'organizzazione di gare podistiche.

Sabato 31 dicembre

– Roma: We Run Rome, 10 km organizzata dalla Nike (sito), alla quale parteciperanno anche nostri tesserati.

– Calderara di Reno (Bo): l'ultima maratona dell'anno.

Domenica 1 Gennaio:

– S.Giovanni Valdarno (Ar): 36^ e dizione del Capodanno

di corsa.

 

Dal GS Amatori Podistica Arezzo…….

 

News

Una tempesta nella vasca da bagno

30 dicembre, 2011

Il regolamento del Trofeo Tre Stelle, consultabile nella sezione classifiche e foto, definisce i criteri con cui viena stilata la classifica. Emerge chiaramente che non conta il numero delle gare fatte ma piuttosto il gareggiare nelle lunghe distanze. Infatti se uno fa 4 gare da 10 km totalizza 160 punti mentre chi fa una maratona ne totalizza 42 x 3 = 126 + 500 0 = 626. Questo e il motivo per cui Massimiliano Cuccoli lo scorso anno vinse la classifica con solo 26 gare in cui peraltro erano presenti alcune ultramaratone, il cui chilometraggio viene moltiplicato per 5. Andate a vedere il regolamento e vedrete che per sorpassare Enrico che a disputato 34 gare a Lorenzo con 528 km ne sarebbero occorse 48 . Quindi il non avere computato 2 gare risulta totalmente ininfluente.Il meccanismo criticabile come qualsiasi altro è stato concepito per premiare a parità di impegno chi si cimenta nelle lunghe distanze in modo direi compensativo visto che abbiamo anche il campionato sociale in cui si premia il più forte, almeno in quella giornata.

Detto questo vorrei spendere due parole sulle contestazioni sollevate dalla pubblicazione della  classifica. Per motivi di brevità consentitemi di fare un copia e incolla di quanto ha scritto Gianluca Belli, in secondo luogo vorrei fare alcune considerazioni sul modo in cui si dovrebbe far uso di questo utile strumento di comunicazione. Visti gli effetti della precedente tempesta direi che il nostro è un caso da manuale.Il fatto inquietante è che dopo ogni polemica si perde qualche pezzo. Effettivamente per chi non conosce la nostra realtà potrebbe sembrare che la nostra squadra sia costituita da personaggi inclini alla resa dei conti sempre ed in ogni occasione, cosa non vera, a meno che io sia il principe degli ingenui. Credo invece che parecchi di noi immaginano che scrivere in un blog sia come  parlare a briglia sciolta come si fa nello spogliatoio. La cosa invece è  assolutamente diversa. Nella comunicazione verbale oltre a quello che uno afferma o nega che peraltro può essere mitigato e influenzato dal tono, dall'intercalare,da un sorriso,da uno sguardo, ecc ecc, esiste il linguaggio non verbale, il linguaggio del corpo, costituito da tutti quegli elementi che alla fine sono più convincenti della parola. Quindi le cose che devo dire a Lorenzo gliele dirò di persona o al limite per telefono.

Grazie a Massimo Zurli, che cura il sito da autentico maestro, abbiamo la fortuna di disporre di uno dei siti più belli e aggiornati di tutta la Toscana.

Il suo segreto è semplice, parlare di tutto e di tutti e con questa ricetta sta diventando un punto di riferimento per molti podisti  appartenenti anche ad altre società. Basta vedere il numero degli accessi è scoprirete che in 12 mesi i visitatori sono raddoppiati ,sono passati 100.000 a 200.000. Si può solo immaginare il tempo che occorre per realizzare tutto questo.

Avrei voluto scrivere un'altro articolo, il titolo era  "Un Mondo a parte". Avrebbe parlato della differenza tra quello che c'è fuori e il nostro mondo delle corse. La bozza era pronta ma l'ho cancellata. Mi rendo conto che c'erano scritte un sacco delle mie solite bischerate sui valori della corsa e dell'amicizia. Comunque non cancello i discorsi che inneggiano al vivere gaio, perchè  essere sempre incazzati non ne vale la pena.

Si vive solo una volta .    

Riprendo una parte del finale……..Per i colori colori bianco rossi il 2011 è stato un anno da ricordare…..

Lunga vita alla Podistica .

 

Buon anno a tutti .

WITKO 55

 

  

Podistica Arezzo

Capodanno di corsa in ricordo di Allison

30 dicembre, 2011

Noi non l’abbiamo dimenticata, pur non avendola mai conosciuta, è entrata nei nostri cuori prepotentemente in una calda serata di inizio ottobre, una domenica come tante, le domeniche che noi podisti condividiamo ed aspettiamo a volte con gioia a volte con trepidazione, perchè ci aspetta qualche gara, altri chilometri da macinare. Lei invece Allison Owens era uscita nel pomeriggio di domenica 2 ottobre 2011, dalla sua casa presa in affitto per pochi giorni, a S.Giovanni Valdarno, a metà strada fra Firenze e Arezzo, per andare a correre, da sola! Ma invece di prendere il bel lungo l’Arno si è diretta verso la vecchia SS69 che porta a Terranuova e Montevarchi, e da lì, all’altezza di un supermercato mentre costeggiava di corsa la strada, è sparita nel nulla, inghiottita dal fiumiciattolo sottostante, colpa dell’ennesimo pirata della strada che ad oggi, non solo è uscito dal carcere, ma è pure tornato a lavorare, alla sua vita, agli affetti. Allison Owens dalla sua corsetta giornaliera e domenicale non tornerà mai più, è tornato solo il suo corpo privo di vita, finalmente tre giorni dopo, ed ora riposa negli USA.


La bella Allison amante della corsa, del nordic-walking, non può essere dimenticata, non lo è, non lo sarà! E’ nei nostri cuori, nei cuori di chi vive in particolare nella vallata, nel Valdarno aretino, nei pensieri di molti podisti della zona, a cominciare dall’Atletica Sangiovannese nonchè dal’UNVIS, Unione Veternai Sportivi che, entrambi, in collaborazione, organizzano ogni primo dell’anno, di ogni anno, Il Capodanno di Corsa, che, il 1 gennaio 2012, fra pochi giorni, festeggierà il suo 36esimo anno. La manifestazione ormai famosa non solo in Toscana, ma in tutta Italia, richiama ogni anno grandi campioni, dai ragazzi degli altipiani, ai nostri fra i migliori specialisti. Lo scorso anno in campo femminile le gemelline Facciani si contesero la vittoria a suon di record, insomma è una bella vetrina per molti atleti.
E cosi è nata l’idea in casa Atletica Sangiovannese: “Ricordare Allison Owens” chissà forse, fosse stata lì ancora a Capodanno, vedendo tanta gente in maglietta e pantaloncino, sarebbe scesa anche lei dal suo appartamentino e si sarebbe sicuramente aggregata al serpentone che ogni anno, da Piazza Arnolfo si dirige verso la periferia e verso l’arno della città del Masaccio…chissà, forse!
Di certo c’è che prima della corsa podistica competitiva, che prevede la partenza alle ore 10.00, una delegazione di atleti e chiunque desidera si muoverà verso la zona periferica, portando una corona di fiori sul luogo del rinvenimento del corpo senza vita di Allison e lì sosterà per un minuto di raccoglimento.

“Allison era una di noi – affermano i podisti dell’Atletica sangiovannese – era una ragazza che condivideva la nostra medesima passione perciò, in un giorno e quindi, nel giorno in cui si corre una manifestazione per noi molto sentita, ci sentivamo di esserle simbolicamente vicini con un gesto che vuol essere nel contempo un omaggio a lei ed un modo per richiamare una volta di più l'attenzione di tutti sui troppi e gravi rischi che incontrano oggi i podisti ed i ciclisti quando percorrono la viabilità stradale. Noi amiamo la corsa, qualcuno addirittura vive per la corsa, ma è veramente dura accettare che qualcuno ne possa morire!”
Vi aspettiamo dunque cari amici podisti a S.Giovanni Valdarno, per correre in ricordo di Allison Owens!

Denise Quintieri

 

News

Tre Stelle 2011: la classifica

29 dicembre, 2011

Siamo ormai agli sgoccioli per quanto riguarda il calendario delle gare del 2011, ed è necessario un aggiornamento della classifica del nostro Trofeo Tre Stelle, risevato agli atleti tesserati per la Amatori Podistica Arezzo.

Ai primi 10 posti emergono quelli con il maggior numero di km in gara.

 

Gare Totale Punti Totale km Numero di Gare
Sguerri 26.324 522 34
Alberti 24.799 493 37
Lisi Vaiani 18.300 450 34
Bianchi 17.510 447 21
Soldini 15.462 393 31
Zurli 15.292 331 21
Parigi 13.966 386 31
Lombardi 13.710 337 28
Scarpelli 12.932 382 26
Livi 12.320 315 26

Classifica.

E' d ispon

ibile anche il file Excel con tutti i dettagli delle gare, dei punteggi. Se ne volete copia mandate una e-mail al webmaster.

Podistica Arezzo

MECCANISMO DI REGOLAZIONE DELLA GLICEMIA

28 dicembre, 2011

È basato sul controllo di due ormoni antagonisti secreti dal pancreas: l'INSULINA eil GLUCAGONE.

Effetti dell'insulina sul metabolismo
– promuove la costituzione delle riserve degli zuccheri nel fegato e nei muscoli.
– riduce il consumo di grassi e proteine in favore dei carboidrati, ovvero spinge le cellule a consumare i carboidrati piuttosto che proteine e grassi.


– promuove la formazione di trigliceridi a partire da carboidrati e proteine.
– favorisce l'immagazzinamento di grassi nel tessuto adiposo.

Effetti del glucagone sul metabolismo
– promuove la liberazione del glicogeno di riserva dal fegato che sotto forma di glucosio si riversa nel sangue.


– promuove il consumo di grassi e proteine a sfavore dei carboidrati, ovvero spinge le cellule a bruciare le proteine ed i grassi piuttosto che i carboidrati.
– promuove la mobilizzazione dei grassi dal tessuto adiposo.

In virtù di complessi meccanismi neurofisiologici, il perfetto equilibrio tra questi 2 ormoni (insulina e glucagone) consente alla glicemia di mantenersi in valori stabili.

Se la GLICEMIA SCENDE (durante il digiuno) il pancreas secerne GLUCAGONE che agisce sul fegato e libera glicogeno, determinando innalzamento del valore glicemico. Inoltre spinge le cellule ad utilizzare grassi e proteine come fonte di energia

Se la GLICEMIA SALE (durante il pasto), il pancreas secerne INSULINA che ordina al fegato di prelevare glucosio in eccesso dal sangue e di immagazzinarlo come riserva. La quantità massima "stivabile" nel fegato è di circa 70 gr. L'eccesso viene convertito in grasso e depositato nel tessuto adiposo.

In buona sostanza il nostro organismo si comporta così: quando c'è abbondanza di glucosio esso si adopera per consumarne il più possibile; quando c'è carenza cerca di conservarne il più possibile.

Spero che la "pillola" venga ben assorbita.

Nei prossimi giorni proseguiremo con le nostre somministrazioni

Un saluto a tutti i gli amici della Podistica Arezzo e a tutti coloro che decideranno di prendere questa medicina.

Marco Scrocca

Podistica Arezzo

Statistiche 2011 – Maratona

28 dicembre, 2011

E' in questo periodo che in genere si cominciano a fare i bilanci dell'annata sportiva, che pur non venendo mai interrotta davvero, vede in questo periodo una fase di rallentamento in coincidenza delle festività. Per la nostra squadra questo è stato un anno molto positivo: nuovi iscritti, grande partecipazione alle gare, e costanti miglioramenti degli atleti su tutte le distanze. Cominciamo con qualche dato statistiche sulle lunghe distanze, maratona ed ultra, dove si sono cimentati in 23. Quest'anno Massimiliano Cuccoli non è stato l'unico a  tentare i 58 km del Lago Trasimeno, a fargli compagnia anche Maria Chiara Parigi, che poi è stata grande protagonista nel resto dell'anno. Il nostro Ziki mette in carniere anche 47 km alla Maratona della Pace, due maratone (Roma e Firenze) ed il traguardo della Ronda Ghibellina in gennaio. In quella giornata freddissima e piovosa anche Lorenzo Alberti, che poi ha segnato a Roma il miglior tempo tra i nostri del 2011 sulla distanza in 3h00'30". Stessi colori di quartiere per Gianni Bianchi, che nel secondo anno di attività corre ben 3 maratone, sempre in crescendo, al pari di Pietro Frasconi e Massimo Zurli. Doppia distanza per Kastriot Goga, Alessandro Domini, Fabio Neri,  Stefano Rossi ed Enrico Sguerri. Per tutti la soddisfazione di aver segnato a Firenze (a parte Stefano che ha Roma ha corso in 3h06') il proprio miglior tempo finora, il prossimo anno ne vedremo delle belle. Tempo migliorato anche per Leonardo Catalani, Andrea Falsini, Mauro Nunziati, Andrea Piergentili, Giacomo Guidi, che hanno centrato l'obiettivo al primo tentativo.

Prova unica anche per Roberto Pallini e Luciano Parati, rispettivamente a Firenze e Roma, con esiti opposti: bella giornata per Roberto e pessima per Luciano, ma per entrambi senz'altro l'appuntamento rinnovato per il 2012.

Infine gli esordienti, ben 5: Fabrizio Bonarini, Danilo Marziali, Paolo Mencaroni, Giacomo Ragazzini ed Aldo Soldini. Ottimo esordio per tutti, hanno potuto toccare con mano la durezza della prova, ma ne sono usciti a testa alta, come i veri vincitori. Un plauso particolare a Giacomo perchè il suo 3h01'31" è un gran tempo  e che lascia intravedere una grande base di partenza per il futuro.

Indipendentemente dal tempo, dall'età, dal passo gara o dal numero di chilometri, è confortante vedere come il "movimento" sia in crescita e che il messaggio sport = salute stia conquistando sempre più persone. Alla fine il vero obiettivo di tutti noi è proprio quello: stare bene, nel fisico e nella mente.

News , , , , ,

Nostre foto di Pienza

27 dicembre, 2011

Il Presidente invece di indossare le vesti del podista ha messo quelli del reporter, seguendo la corsa dall'auto dell'organizzazione e scattando le foto qui sotto.

Visti i risultati gli auguriamo lunga vita da runner!

News

Podistica Arezzo vince la classifica a squadre nella classica della Valdorcia

26 dicembre, 2011

Per il podista che ama il paesaggio correre in Valdorcia è il modo migliore  per sentirsi gratificato.In ogni stagione questa terra meravigliosa sa offrire sensazioni uniche.Bastava guardare l'espressione, ascolt

are le impressioni al termine della gara, dei tanti che per la prima volta sono venuti a correre da queste parti.

Quasi tutti affaticati ma contenti,come si dice in questi casi, per aver corso dentro una cartolina.

Circa 450 gli iscritti e la nostra squadra con 22 partecipanti, per il secondo anno consecutivo ci vede al primo posto tra le società. Ma assieme a questo risultato che sicuramente ci soddisfa, non sono mancati  gli acuti  da parte dei singoli atleti, a cominciare dal secondo posto di Chiara Parigi. Abituata a salire sul gradino più alto del podio anche oggi la Chiara aveva dalla sua parte i favori del pronostico ma è incappata in una giornata non particolarmente ispirata,almeno per quelli che sono i suoi standard. Così la vittoria è andata alla sua principale avversaria, la perugina Paola Garinei autrice stamani di una splendida gara. Tra gli uomini da segnalare l'ennesima grande dimostrazione di affidabilità di Federico Vaiani giunto ottavo e la notevole prestazione di Roberto Pallini (undicesimo) che piano piano comincia ad affacciarsi nelle posizioni alte della classifica. Notevoli anche le posizioni in classifica di Roberto Farinelli, Enrico Sguerri e Gilberto Sadotti. Tra i veterani Marco Scrocca è giunto sesto mentre tra gli argento Mauro Lombardi si è classificato quinto.   

 

WITKO 55        

Resoconto eventi

Pienza 2011: andata!

26 dicembre, 2011

Cielo sereno ma molto vento nella mattinata d i

Santo Stefano a Pienza, per la Ecomezzamaratona della Val D'Orcia. Assieme ai vincitori Jacopo Boscarini (Costa d'Argento) e Paola Garinei (Avis Perugia) una qualificata presenza dei nostri atleti:

benissimo Federico Lisi Vaiani  ottavo (1h29'15")  e Roberto Pallini dodicesimo (1h30'49"), che confermano lo straordinario stato di forma attuale; molto bene anche Roberto Farinelli  (24^ 1h34'56") , Maria Chiara Parigi (26^ 1h35'37" e seconda di categoria), Enrico Sguerri  (34^ – 1h37'25") e Gilberto Sadotti (1h37'34"). In evidenza il trio Marco Scrocca (66^ – 1:44:26 – 6^ tra i veterani), Gianni Bianchi e Francesco Tavanti in fila indiana. Si rivede Fabio Felici (79^ 1h45'25"), sempre in palla Valdimauro Lombardi (106^ 1h49'07" – quarto tra gli argento), si migliora Pietro Frasconi (136 – 1h52'12"), bravo Fabrizio Graziotti (161 – 1h55'28" – 29^ veterano), un cauto  Claudio Minocci chiude 172mo  in 1h57'00", Vinicio Martinelli  (203^ –  2h00'48") stacca l'amico Paolo Livi  (211^ – 2h01'29"). Un altro terzetto chiude il nostro gruppo, con Fabio Neri (237^ – 2h05'54"), Andrea Piergentili  (238^ ) e Fabrizio Mascarucci  (240^ e 53^ veterano).

Un percorso sempre molto impegnativo, soprattutto nella parte finale che dalla valle riporta nel borgo, ma che ha regalato un'atmosfera magica  a tutti i partecipanti.

Complimenti a tutti, ed un grazie agli organizzatori della UISP Chianchiano per l'impegno con cui portano avanti questa manifestrazione così particolare.

La classifica è estratta dal sito di Denise Quintieri – Runners per caso.

Classifica completa in formato Excel.

mazu_wizard

Resoconto eventi , ,