Archivio

Archivio per dicembre, 2012

Chilometri all’anno

30 dicembre, 2012

Un sondaggio facile facile a fine anno: per quanti chilometri avete corso, tra allenamenti e gare, nel 2012?

 

Le fasce di chilometraggio sono indicative, ma è interessante capire quanta strada abbiamo macinato nel complesso. Non si tratta di qualità ma solo di quantità.

Podistica Arezzo

Quota Sociale 2013

30 dicembre, 2012

Si comunica che la quota associativa alla Podistica Arezzo per il 2013  è di 30 euro come gli scorsi anni. Per gli utenti del campo scuola la quota è di 90 euro.

Per pagarla si possono scegliere le seguenti opzioni:

  1 )   In contanti:

  • presso il negozio di abbigliamento "For sale" di Gianni Bianchi in via Guido Monaco;
  • alla consegna della tessera;

  2)    tramite bonifico sul c/c dell'associazione le cui coordinate sono

  • G.S Amatori podistica ArezzoIBANIT39N0848914101000000359256  con causale "Rinnovo quota associativa anno 2013";

witko 55

Podistica Arezzo , , , ,

Passeggiata a coppie della Befana del 13 gennaio

29 dicembre, 2012

Si raccolgono adesioni per questa gara senese, molto  particolare, che si corre in due e prevede l'arrivo assieme al compagno. Se vorrete potrete segnalarvi già accoppiati, altrimenti lasciate il nome e gli accoppiamenti verranno effettuati in base alle andature più o meno omogenee degli iscritti. Il percorso collinare è di km 11,650. La quota di iscrizione è di 8 euro a coppia entro il 10 gennaio, 10 euro la mattina della gara.

Corsa a coppie Befana
Frasconi-Minocci Rossi-Zurli
Viti – Peruzzi Scrocca – Lombardi
Livi – Martinelli Tartaglione – Orlandi
Lisi Vaiani – Pallini Cappietti – Pagliuca
   
   

 

 

witko55    

Podistica Arezzo

La corsa più bella dell’anno

28 dicembre, 2012

A parte le nostre, che sono fuori concorso, qual'è la corsa più bella a cui avete partecipate nel 2012? Quella con il percorso migliore, l'organizzazione più efficiente o semplicemente quella di cui serbate il ricordo migliore? Votate con un commento a questo articolo.

Podistica Arezzo

Bilancio di fine anno

28 dicembre, 2012

Siamo di nuovo al periodo dei bilanci, di mettere sul piatto  le cose positive e negative dell'anno che ormai è agli sgoccioli. Trascurando tutti gli altri aspetti e concentrandosi solo sul piano sportivo, quali sono le cose secondo voi da ricordare e quali quelle da dimenticare del 2012? Lasciate un commento a questo articolo per proporre i "top 5" ed i "flop 5" di quest'anno, e magari i buoni propositi per il 2013.

News

Misurazione GPS

28 dicembre, 2012

Gli organizzatori delle gare podistiche forniscono la misura del percorso, ma in genere dopo l'arrivo vari concorrenti, controllando i propri orologi, hanno distanze diverse da quella "ufficiale".

C’è un fraintendimento su cosa sia un dispositivo GPS: non segue il percorso in modo fedele facendo una linea continua. Il dispositivo GPS registra una serie di dati che possono essere disegnati su una carta, ovvero invece di registrare una linea continua registra un dato ogni tot tempo che può variare tra 1 e 20 secondi. Questi punti possono essere a destra, a sinistra, davanti o dietro la reale posizione. Questi punti per il 95% del tempo sono distanti circa 3 metri. Per determinare la posizione di un oggetto il sistema GPS deve ricevere un segnale radio da almeno 3 satelliti. Dal momento che ogni satellite emette un segnale univoco il ricevitore può abbinare il segnale al satellite ed alla sua posizione orbitale. Questo procedimento è chiamato triangolazione. La distanza dal ricevitore viene a questo punto calcolata (per ogni satellite) e da questi dati il ricevitore calcola accuratamente la sua posizione geografica. L’accuratezza della misurazione, indicata da Garmin stessa, è tra 3 e 5 metri, ma solo per il 95% del tempo. Nel rimanente 5% il GPS può determinare la posizione con un errore di 10 o più metri.
Ci sono altri fattori che influenzano la misura esatta: la posizione dei satelliti, i disturbi nel segnali radio, le condizioni atmosferiche, le barriere naturali, la presenza di curve sul percorso, la linea che si tiene che non è quella ideale, ecc. ma penso che quanto scritto sopra sia già di per sé sufficiente a spiegare il funzionamento.
 

News , , , ,

Pienza 2012

27 dicembre, 2012

I risultati individuali dei nostri mercoledì 26 dicembre 2012 a Pienza e le foto dal sito dell'organizzatore

  • 7    Lisi Vaiani Federico    1h30'52"
  • 22    Sadotti Gilberto    1h35'49"
  • 30    Tognalini Luca    1h39'33"
  • 43    Rossi Stefano     1h42'14"
  • 62    Bianchi Gianni    1h44'38"
  • 105    Frasconi Pietro    1h50'01"
  • 117    Lombardi Mauro    1h51'06"
  • 135    Scrocca Marco    1h52'30"
  • 140    Minocci Claudio    1h52'48"
  • 149    Martinelli Vinicio    1h53'51"
  • 185    Fearn Kate    1h57'45"
  • 232    Livi Paolo    2h03'14"
  • 233    Viti Claudio    2h03'14"
  • 241    Zucchini Natale    2h04'21"
  • 246    Piergentili Andrea    2h05'40"
  • 296    Pincardini Gabriella    2h13'27"
  • 297    Fontani Massima    2h13'28"
  • 345    Mafucci Riccardo    2h23'24"
  • 382    Zuccherelli Carlo    2h34'06"
     

Resoconto eventi , , , , ,

6^ Eco mezzamaratona della Valdorcia 2012

26 dicembre, 2012

Una manifestazione quella di Pienza che rappresenta un appuntamento imperdibile per i podisti a Santo Stefano. Senza dubbio un risultato di prestigio per una manifestazione con alle spalle appena 6 edizioni ma che può contare su una location tra le più  affascinanti della regione e sul calendario. Come squadra abbiamo partecipato a tutte le precedenti edizioni ad eccezione della prima e anche questa volta eravamo presenti con 25 iscritti, sicuramente tra i gruppi più numerosi. Condizioni ideali stamattina a parte un breve tratto con il fango, per il resto tutto è stato perfetto. Risultati di prestigio per alcuni di noi e sicuramente una giornata di sport da mettere in bacheca  per tutti. Da registrare l'esordio con la maglia della Podistica di Kate Fearn (from Nottingham) con un ottimo piazzamento in classifica . 

Classifica generale.

witko55

Resoconto eventi

Prospettive ed Obiettivi

25 dicembre, 2012

Nella vita, non solo nello sport, capita spesso di considerare un certo limite come il massimo cui si possa ambire. Non proviamo ad andare oltre semplicemente perché abbiamo deciso che non abbiamo abbastanza talento, capacità fisiche e mentali per farlo. Cambiando prospettiva si realizza che forse quel limite ce lo siamo costruito da soli, e che  altrettanto possiamo fare per superarlo. Interessante in questo senso il pensiero di Viktor Rothlin, maratoneta svizzero che a 37 anni è giunto 11^ alle Olimpiadi di Londra 2012.

Abbattere le barriere mentali
I livelli più elevati di prestazioni richiedono sia forza mentale che fisica. Lo stesso si può dire di tutti i livelli della corsa, sia che si tratti di una corsa da 10K o di una maratona completa. “Noi europei ci poniamo sempre dei limiti, ma questi si radicano talmente a fondo nella nostra mente che ci impediscono di migliorare i nostri tempi,” afferma Viktor. È quanto ha imparato dall'atteggiamento dei podisti del Kenya che, nel corso degli anni, hanno dimostrato che non c'è limite a ciò che possono ottenere. “Se chiedi a un podista del Kenya che vuole correre una maratona che tempo vorrebbe fare, ti dirà 2:05 o 2:06”, afferma. “Non perché sa di poterlo fare, ma perché è un tempo veloce. E magari è proprio quello che ho imparato e che mi rende diverso dagli altri podisti europei – Non mi pongo limiti.”

Leggi l'articolo integrale dal sito Asics

(Fonte www.asics.it)

Maratona & Ultra, News , , , , ,

Buon Natale

23 dicembre, 2012