Home > News > Corri per Plinio alla Maratona di Firenze 2012

Corri per Plinio alla Maratona di Firenze 2012

Anche il nostro Lorenzo Alberti era nel gruppi dei ragazzi che hanno corso la maratona domenica scorsa a Firenze, per sostenere questa bellissima iniziativa. In attesa del suo racconto pubblichiamo il link alla pagina completa del blog di Denise Quintieri.

News

  1. 29 Novembre, 2012 a 0:45 | #1

    Cari podisti. Grazie agli amici Filippo Ballotti di Pergine Valdarno e Luca Caneschi di Pieve a Maiano, sono venuto alla conoscenza, da qualche mese, della bel progetto e della bella realtà per cui si costituì il gruppo “PdP” -CORRI PER PLINIO- . Ampiamente e chiaramente spiegato gia nell’articolo dell’amica Quintieri, non faccio altro che esprimere il concetto, che tale progetto è nato, appunto, per mettere alla conoscenza dell’opinione pubblica, la negligenza, con cui a volte, e purtroppo anche molto spesso ci capita di incontrare nel mondo della sanità, specie per quello che riguarda i più piccoli. In questo caso, il grave caso di una diagnosi tardiva del problema di diabete che affliggeva sin dalla nescita il piccolo Plinio di Sansepolcro, ha portato lo stesso bambino ad avere ulteriori gravi problemi di salute. Affinchè per il prossimo futuro si auspica che certe cose non avvengano più…anche se è troppo facile dirlo….per lo meno noi ci speriamo!!! Come del resto credo tutti lo sperano!!! Il padre del piccolo Plinio, Jacopo sta portando avanti una battaglia onorevole! Ogni loro (nostra) missione, attraverso il raggiungimento di un traguardo podistico, non è nell’aver ottenuto chissà quale piazzamento in classifica o chissà quale tempo realizzato. Correre per il “PdP” è motivo per portare un messaggio di sostegno, coraggio e voglia di non mollare mai per il raggiungimento di una giusta giustizia umana attraverso la fatica e il coronamento di un traguardo sportivo, che si materializza nella figura di Plinio.

  2. 29 Novembre, 2012 a 0:52 | #2

    Fare parte della squadra o del gruppo “PdP” -early morning- chiamatelo come volete, non aupica un conflitto di appartenenza con la propia società di appartenenza, è un’affiliazione parallela, la quale non implica ulteriori iscrizioni ad enti federali sportive. Il gruppo è assestante a se stesso e nelle sue divise porta i colori e le scritte per cui manda avanti il propio messaggio di solidarietà del propio progetto. Al seguito il babbo di Plinio porta sempre la bandiera con su scritto “CORRO PER PLINIO” la quale viene fatta passare di mano in mano a tutto il gruppone di gara, il quale, molto spesso viaggia tutto insieme compatto.La solita scritta compare nelle canotte dei podisti del “PdP”. Cordiali Saluti a tutti. Lorenzo Alberti.

  1. Nessun trackback ancora...