Home > Resoconto eventi > Gli Orazi e i Curiazi ad Ostia

Gli Orazi e i Curiazi ad Ostia

Da Giacomo Guidi, protagonista domenica della mezza maratona nella Capitale, l'atteso racconto della trasferta.

"…Egregi ed esimi adoratori di Flippide
domenica 26 febbraio si è celebrata la famosa Roma-Ostia, la corsa di 21 km che con partenza dal centro di Roma giunge fino al mare percorrendo per intero la Cristoforo Colombo. La mattina del giorno prima, nella amata terra ghibellina, un insolito e quantomai variegato drappello di runners si è radunato per recarsi nella città eterna a bordo di un favoloso furgone Opel Vivaro, noleggiato al costo di una Bentley a Londra per il matrimonio di casa Windsor.

La compagine dei facinorosi bipedi risultava così composta: Alessandro Domini, Gianni Bianchi, Fabio Neri, Fabrizio Graziotti, Giulio Scarpelli e Giacomo Guidi per il G.S. Amatori Podistica Arezzo, Andrea Sandroni, Mauro Cacioli ed Enrico Giordano per l’Atletica Sestini. Come facilmente ipotizzabile, durante il tragitto autostradale e il primo convivio a base di vino bianco e spaghetti alle cozze, gli Orazi e i Curiazi della corsa fraternizzavano per gettare le basi di un lungo sodalizio: “ bella la vostra tuta senza tasche, comoda… voi avete una felpa che mi vergognerei a dormirci al campeggio… ma voi il sito sul web l’avete ? …voi che corse  organizzate?…..voi siete troppo ansiosi…te invece sei ansiolitico… “ . Una disputa senza tregua…"

Leggi tutto.

Resoconto eventi , , , , , , , ,

  1. Gianni Bianchi
    28 Febbraio, 2012 a 12:10 | #1

    Grande Silver ti sei guadagnato la maglietta!!!

  2. Ale Domini
    28 Febbraio, 2012 a 13:01 | #2

    Giacomo non ho parole……. Sono in Tranz…..
    Che spettacolo……in tutti i senzzzz!!!!!!!!

  3. fabione
    28 Febbraio, 2012 a 15:05 | #3

    La giusta conclusione per due giorni stupendi.
    Grande Silver e grazie di cuore per l’amicizia e la voglia di stare assieme che ho percepito nei due giorni a Roma.
    E’ un piacere soffrire durante la corsa per poi ritrovare compagni con cui ridere e scherzare.
    Due giorni indimenticabili!!

  4. giulio
    28 Febbraio, 2012 a 15:25 | #4

    Giacomo,il tuo racconto mi ha fatto scordare che sabato sera ho dovuto guardare la rubentus mangiando la pasta col pinzimonio!Grazie di tutto Silver!!!

  5. Gianni Bianchi
    28 Febbraio, 2012 a 15:28 | #5

    @Ale Domini
    Sei sempre il solito!!

  6. Stefano65
    28 Febbraio, 2012 a 22:50 | #6

    Leggo con molto piacere queste righe che parlano di passione ed amicizia in tutti i sensi e per tutti i colori delle maglie.
    Provo una certa invidia e rammarico per non essere stato della partita.
    Con questo giusto spirito si può cominciare a pensare aLL’edizione del 2013 pianificando una invasione di massa non più con un pulmino da oratorio ma un bel due piani da una sessantina di posti.
    Ognuno con le sue ” insegne di casata ” ma uniti da una unica bandiera per cui combattere ” I GHIBELLINI RUNNERS ” ( sottotitolo: ‘nculo a Firenze, così si quistiona subito )

  7. luca fiori
    29 Febbraio, 2012 a 16:15 | #7

    Essendo stato più volte della partita, non avevo dubbi sulla riuscita della scampagnata in quel di Roma che offre sempre un bel motivo per stare insieme. Mentre santiavo tra i 39 di febbre e il mal di orecchi vi ho pensato molto e credo che, più delle “meddicine” m’avete fatto guarire voi….col pensiero.Certo un siete andati na sega!! Certo avrei fatto di meglio (a tavola però). Complimenti a tutti meno che allo Scarpelli…..è meglio il Goga

  1. Nessun trackback ancora...