Archivio

Posts Tagged ‘quintieri’

Una barca di foto..

21 Settembre, 2012

Quelle della Ecopasseggiata degli Etruschi di domenica mattina, scattate da Denise Quintieri, 825 in totale, buona visione!!

 

Galleria.

Non sono proprio tutti i nostri atleti, più ci sono degli amici aggregati, ma siamo comunque un bel gruppo.

Resoconto eventi , , , , , , ,

Maria Chiara Parigi, da stella delle Dolomiti a reginetta dell’Amiata

15 Luglio, 2012

L'avevamo vista trionfare sulle tre cime di Lavaredo, il 30 giugno scorso, in occasione della The North Face Lavaredo Ultratrail, diventare in una splendida giornata di sole, la regina delle tre cime dolomitiche, patrimonio dell'Unesco, vincitrice assoluta della piccola Lavaredo, ovvero la Cortina Trail di 50 km e con un dislivello positivo di oltre 5000 metri. Parliamo di Maria Chiara Parigi, l'atleta aretina più rappresentativa di questo 2012, in forza alla Podistica Amatori Arezzo, che non perde occasione di mettere in luce tutto il suo talento finora tenuto nascosto. Ed è sulle montagne che Maria Chiara esprime tutto il suo potenziale, riuscendo a saltare come un capriolo da un sasso all'altro, da una cima all'altra, mantenendo posizioni di rilievo, favorendo l'invidia dei suoi avversari. E cosi, giusto per non dimenticare come si corre su strada, domenica 15 luglio, ha di nuovo gustato il percorso che da Abbadia San Salvatore porta alla vetta dell'Amiata, come dire, da una montagna all'altra il risultato di poco cambia; 13,200 km di pura e continua salita fra faggeti e alberi secolari, sorridente e per nulla stanca, controllando le avversarie è arrivata in cima in 1 ora e 9 minuti, seconda assoluta dietro la quotata avversaria marchigiana, Barbara Cimmarusti. La Parigi si è laureata vincitrice del Campionato Italiano UISP di categoria (F35), essendo la manifestazione valida come Campionato italiano di corsa in salita, nonché vice campionessa assoluta dietro la Cimmarusti da poco tesserata UISP.  Un'altra grande prova dunque per l'atleta aretina in forza all'Amatori Arezzo, che ormai da due anni a questa parte inanella vittorie e podi in ogni dove, su strada, sui sentieri di alta e bassa montagna, non avendo paura di affrontare il giorno e la notte, la nebbia, la luna, la pioggia, come nel caso del Malandrino Trail, ai primi del mese di giugno, sui monti impervi dell'appennino tosco-emiliano, altri 80 km corsi in compagnia della nebbia notturna, al buio con la sola luce frontale a farle compagnia. Maria Chiara è il vanto della città aretina e non finirà certo di stupirci; altri importanti traguardi l'attendono e lei, mentre in città si gioca a fare “i grandi atleti”, lei zitta e senza troppi clamori, riesce là dove molti uomini al solo pensiero rabbrividirebbero.  Ora l'attende l'impegno più grosso della sua stagione agonistica, fra due domeniche: La Trans D'Havet, valida come prova generale per il Mondiale di Ultratrail del 2013, quasi 90 km e quasi 6.000 metri di dislivello positivo di pura follia in notturna sulle piccole dolomiti vicentine, attraverso le mitiche e suggestive 52 gallerie del Pasubio, fra cime che svettano fra il cielo e le rocce intrise di storia, quella dei nostri nonni, dei nostri bisnonni, quelli che, dopo il 28 luglio, anche Maria Chiara Parigi potrà dire: “Questa è anche la mia storia!”.

Testo e foto: Denise Quintieri
 

News , , , , ,

Foto Saracino 2012

2 Maggio, 2012

Grazie a Denise Quintieri, ecco le foto della nostra gara di domenica 29 aprile 2012.

 

La prima parte e la seconda sono in linea, tutte da vedere

Resoconto eventi , , , , , ,

Foto Civitella 2012

16 Marzo, 2012

Grazie a Denise Quintieri, sul sito www.runnerspercaso.it sono disponibili le foto di Ivo Stiatti della nostra corsa di domenica 12 marzo 2012.

Clicka qui per visualizzare l'intero album.

Resoconto eventi , , , , , ,

10┬░Palio F.no-Sesto F.: Gloria vince, Chiara si difende!

21 Novembre, 2011
Commenti disabilitati su 10┬░Palio F.no-Sesto F.: Gloria vince, Chiara si difende!

Il novembre toscano delle corse non è certo quel signore che sta a guardare in attesa di sfornare la sua creatura più bella: la Maratona di Firenze, in programma prossima domenica, l’ultima di questo mese che, inizialmente, si preannunciava piovoso e rischioso! In realtà il meteo se ne sta buono lì, freddo sì, ma il sole non è mai mancato nelle nostre giornate e speriamo che si mantenga così almeno fino al 28 prossimo, ovvero lunedì dopo la Mara!
Se ottobre aveva mostrato la sua veste più bella in fatto di corse toscane, dalla OTTORE di Capraia, alla Mezza di Signa, alla Passeggiata alla Fiera di Sinalunga, con 2000 partecipanti (che garantisco non essere per nulla una passeggiata!), per poi addentrarsi nei meandri di altre gare più o meno blasonate, dalla San Gimignano-Volterra e all’infelice idea di accoppiarla nella medesima giornata  all’Ecomaratona del Chianti (quasi 2000 partecipanti), per proseguire con la mezza di Rpolano Terme e al Trofeo Le Panche della città fiorentina, per concludersi con la Mezza di Arezzo e l’Empoli-Run, una diecimila veloce che ha quasi sfiorato le 600 unità competitive e il solito fiume di non competitivi, sicuramente anche il mese di novembre ha dato finora bella mostra di sé!
Inizia novembre con la nuova azzeccatissima formula de L’Eroica running, maratona e ultramaratona che ha regalato ai presenti il fascino di correre ove i ciclisti con cicli storiche e d’epoca posano ogni anno i loro cerchi consumati, quelle strade bianche e polverose vanto del Chianti senese e il titolo per i finisher di EROI! Si prosegue con la Maratona e mezza di Livorno con passaggi dentri l’Accademia Navale, mentre nella città medicea, nella zona rinomata di Castello, va in scena la Tre Ville, con passaggi mozzafiato per la Villa Reale sede dell’Accademia della Crusca alla Villa Petriolo e dintorni, e quasi mille partecipanti, di cui ben 200 ragazzini.
Da un’Accademia all’altra si arriva a domenica 20, ove si è corso fra gli altri, a pochi chilometri dalle Ville di domenica, il 10° Palio Fiorentino, dalla zona di Querceto in Sesto, con passaggio per Colonnata fino ai piedi delle pendici di Monte Morello e ritorno! Più di 500 competitivi oltre 200 non competitivi e più di un centinaio di ragazzini, complice la bella giornata di sole. Alla partenza schierati ben 4 africani che hanno occupato inevitabilmente i primi 4 posti della classifica, mentre al quinto posto il primo toscano, atleta di casa del GS Fiorino (organizzatore della manifestazione), Alessandro Napoli.
Ma se la gara maschile infiamma il pubblico perche i primi tre al primo giro, transitano appaiati e tali arrivano sul tappeto finale, è la gara femminile che regala emozioni forti, complice la presenza dell’atleta di casa, nel senso che vive a Sesto F.no, Gloria Marconi, che, domenica prossima si misurerà nuovamente con una maratona e questa volta lo fa in casa sua, a Firenze! Logico e legittimo che sia lei l’atleta più osservata e ricercata della giornata! Ma al secondo posto si posiziona per tutto il percorso Maria Chiara Parigi, la Cleopatra de no’antri, che non aveva più indossato un pettorale dalla vittoria alla mezza di Sharm El Sheikh (sempre quella!). Se della Gloria “nazionale” si sa già quasi tutto e alla quale vanno i nostri migliori auspici per una maratona di Firenze da “record”, la mamma volante della Podistica Amatori Arezzo, rappresenta la matriosca che pian piano svela la molteplicità del suo IO atletico. Lei che mai si atteggia, alla partenza si è come sempre messa nel mucchio parlando con questo e quella. Pronti, via, il fiume di podisti avanza e lei, colta di sorpresa, rimane travolta, cade, perde circa un minuto almeno, si rialza e si rimette in corsa superando or questo or quella. Si posiziona alla fine dietro l’ex azzurra Gloria Marconi (personale in maratona ben al di sotto delle 2h30'), e da lì non si schioda più, anche se poi in realtà saranno tre i minuti di distacco dalla sua ben più quotata avversaria! Chiara Parigi ha fatto il suo ingresso nell’intrigato, variegato e bellissimo mondo podistico fiorentino