Archivio

Posts Tagged ‘reintegro’

La dieta ideale per chi svolge gare “endurance”.

21 Febbraio, 2011

Ormai, già da qualche anno stanno prendendo sempre più campo le gare cosidette “endurance”, per intendersi le skyrace, le maratone, ecomaratone, ultramaratone….insomma tutte quelle gare dove lo sforzo è prolungato….vuoi perchè sono lunghe, o vuoi perchè sono molto dure e quindi richiedono uno sforzo maggiore come intensità e come durata. Il fisico in questo caso viene “stressato” sia in fase di preparazione gara, sia durante la gara stessa e quindi è molto importante reintegrare in modo adeguato i carboidrati, le vitamine, i sali minerali ed i liquidi.

La maggior richiesta di carboidrati è legata ai tanti km che vengono percorsi da chi prepara una gara di “endurance” che deve obbligatoriamente effettuare lunghi o lunghissimi….e quindi tanti km. In questo caso diventa fondamentale reintegrare i carboidrati molto di più di quanto non lo sia il reintegro proteico, che rimane praticamente invariato rispetto al fabbisogno di un normale atleta che svolge allenamenti “semplici” e non per gare di durata. Quindi nell’alimentazione giornaliera di un atleta che svolge sky-race, maratone o ultra

maratone non deve mai mancare un buon primo a pranzo e a cena. A questo proposito è bene ricordare che sono sicuramente migliori gli alimenti integrali rispetto a quelli “raffinati” perchè garantiscono un maggior apporto di proteine, ferro ( fino a 20 volte maggiore ), calcio ( il doppio negli integrali rispetto ai raffinati ), vitamine ( fino a 4 o 5 volte maggiore negli integrali ). Il tipo di alimento può essere pasta di frumento, riso, orzo, segale, pasta di mais,spaghetti di riso o di soia. Questi alimenti poi vanno conditi in modo “giusto e semplice” usando olio extravergine di oliva o di singolo seme come quello di lino, arachide, mais o girasole. Gli allenamenti prolungati richiedono anche un giusto riequilibrio fisico di vitamine, sali minerali e liquidi.

Quindi nella dieta dell’atleta-endurance vanno inserite le giuste porzioni di frutta e verdura per fornire all’organismo una solida base che possa permettere una prestazione soddisfacente sia in allenamento che in gara. Un esempio di menù giornaliero potrebbe essere: Colazione: Banana oppure Succo d’Ananas; Latte di riso o di Soia; Biscotti Integrali; Scheggia di Grana Padano; Spuntino di metà mattina: Frutta oppure Succo di Frutta; Cracker Integrali oppure Gallette di Mais con Prosciutto o Bresaola; Pranzo: Spaghetti di Riso con verdure oppure Riso Integrale al Ragù con Grana; Roastbeef con Bietole oppure Carne alla Piastra; Pane Integrale di Farro; Frutta varia o Macedonia Mista; Spuntino di metà pomeriggio: Banana o Spremuta d’Arancia; Cena: Insalatona Mista con Grano Saraceno oppure Verdure Crude tipo Carote e Finocchio; Pollo Arrosto con Patate oppure Uovo Sodo ( con Pinoli se volete..); Yogurt di Soia con Muesli integrale; ananas Fresco oppura Frutta fresca e Uvetta. Questi sono consigli generici, per chi vuol approfondire l’argomento è sempre meglio rivolgersi a dietologi specialisti…

Allenamento, News , , , , , , ,